Multimedia

16/3/2021

EU NEXT Talks

Dopo Cotonou. Un nuovo corso per le relazioni tra UE e Africa?

Dopo due anni di difficili negoziati, nel dicembre 2020 l’UE e l’Organizzazione dei paesi di Africa, Caraibi e Pacifico (OACPS) hanno raggiunto un accordo politico su una nuova partnership che sostituisca l’Accordo di Cotonou del 2000, e regoli le loro relazioni per i prossimi 20 anni. L’accordo promette di aiutare l’UE e i 79 paesi partner ad affrontare nuove esigenze e sfide globali quali la pandemia di COVID-19, i cambiamenti climatici, la governance degli oceani, la migrazione, lo sviluppo, la pace e la sicurezza. Il primo seminario della serie EU Next Talks di Region Europe discuterà le priorità dell’UE e dei paesi partner portate ai negoziati, le novità dell’Accordo e il loro impatto sulle relazioni tra UE e Africa, alla luce della parallela discussione di una strategia comprensiva dell’Unione con l’intero continente. Sono intervenuti Giuseppe Gabusi, Torino World Affair Institute e Docente di International Political Economy, Università di Torino; Giovanni Finizio, Direttore di Region Europe e Docente di Politica Estera dell'UE, Università di Torino; Domenico Rosa, Capo della Task Force sul Post-Cotonou della Commissione Europea; Maurizio Carbone, University of Glasow; Pierfrancesco Majorino, Eurodeputato S&D e membro della Commissione Sviluppo del PE; Valerio Bini, Università di Milano; Elena Vallino, Politecnico di Torino.
31/3/2021

EU NEXT Talks

L'Unione Europea e la governance del cibo, tra globale e locale

Il cibo è al centro di relazioni di potere e di rivendicazioni di sovranità cruciali per gli equilibri globali e per la vita di miliardi di persone. Al tempo stesso sono rari gli esempi di governance dei sistemi del cibo giusta ed efficace, né esiste una politica del cibo di scala europea. Il secondo seminario della serie EU Next Talks di Region Europe discute il ruolo dell’Europa, la più grande potenza agroalimentare del globo e il più importante mercato commerciale esistente, nel sistema agroalimentare globale; l’impatto dell’UE nei processi locali e globali legati al cibo; la necessità di costruire una vera politica del cibo europea funzionale alla costruzione di un sistema di governance del cibo giusto ed inclusivo dal locale al globale, a beneficio dei cittadini europei e di tutto il mondo. Il seminario prende le mosse dal libro "Cibo sovrano. Le guerre alimentari globali al tempo del virus" del Vice-Direttore della FAO e già Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali Maurizio Martina, che ha partecipato all’evento. Sono intervenuti Elisa Bignante, Docente di Geografia dello Sviluppo, Università di Torino; Egidio Dansero, Vice rettore alla Sostenibilità e la Cooperazione allo Sviluppo, Docente di Geografia Politica Economica, Università di Torino; Giovanni Finizio, Direttore di Region Europe e Docente di Politica Estera dell'UE, Università di Torino; Carla Montesi, Director, DG International Partnerships - Directorate Green Deal and Digital Agenda, Commissione Europea; Giuliana Laschi, Docente di Storia dell'Integrazione Europea, Università di Bologna; Gianluca Brunori, Docente di Food Policy, Università di Pisa.